Poesia di Adolf Hitler (1915)

Heiliger Hain, A. Böcklinheiliger-hain

“A volte, nelle notti più amare,

vado alla quercia di Odino nel boschetto solitario,

a stringere un patto con le potenze notturne,

le rune mi vengono evocate dalla luce della luna

e tutti, coloro durante il giorno si sono macchiati di impudicizia,

si rimpiccioliscono prima della formula magica.

Tali invece di sguainare l’arma per combattere

si pietrificano in stalagmiti!

Così i falsi sono separati dagli autentici,

raggiungo un nido di parole e dono ai buoni e ai giusti

con la mia formula magica

benedizione e prosperità.”

Adolf Hitler 1915

 

zeichnung-von-hitler

Disegno di Hitler durante la guerra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...