In difesa della nostra terra

Ultimamente grazie all’inchiesta aperta dal procuratore Zuccaro si è venuto a confermare, ciò che è sempre stato chiaro per noi.

ansa - eleonora barbieri - IMMIGRAZIONE:ALTRI SBARCHI A LAMPEDUSA MENTRE ARRIVA PREMIER

Vi è una vera e propria invasione organizzata, un intreccio malato tra ONG, organi vaticani e scafisti praticante una forma di trasporto negriero assai simile a quella praticata nel settecento ed ottocento in Brasile e Stati Uniti. Con tale fenomeno si difendono gli scafisti che intascano 5000 euro circa a tratta per ogni passeggero, raccogliendo fortune illimitate sul sangue di chi vi rischia nel trasporto, e dall’altra si fornisce alle cooperative rosse e bianche in territorio italiano una vera e propria merce che frutta 50 euro al giorno, da sfruttare ed aumentare. Anche i capitalisti felici per la distruzione di ogni periferia, per il degrado urbano nei quartieri vissuti dalle persone normali, per l’abbassamento costante del salario umano, quasi vi fosse il tentativo di trasformare la nostra terra nel Congo, felici di dare lavoro agli immigrati a prezzi inferiori e mantenere gli italiani disoccupati.

Anche i Latifondisti, gli Agrari saranno ben contenti di trovare nuove braccia che potranno lavorare illegalmente a 2 euro l’ora.

Questa non è soltanto una sostituzione etnica, è un processo di disumanizzazione, di perdita totale di ogni valore umano e l’abbassamento dell’uomo a scoria del capitalismo.

Secondo l’ideologia attuale noi italiani non saremmo proprietari di niente, neanche della nostra nazione, neanche della nostra terra, è l’unica cosa che siamo spinti a fare dal sistema è l’emigrazione.

La nostra Sicilia vive in pieno questa crisi: da una parte è una delle regioni più povere d’Europa, legata a cattive amministrazione, clientelismo e corruzione, dove l’unica soluzione per un giovane è l’emigrazione e dall’altra siamo nel mezzo della nuova rotta africana e veniamo usati per essere riempiti da falsi rifugiati ( dei quali NESSUNO proviene da una guerra ).

Viviamo tempi terribili che ci porteranno futuri apocalittici di sostituzione forzata; chi leggerà questo testo lo voglio invitare a riflettere che solo soluzioni politiche radicali potranno ergere a difesa della nostra terra e darci un futuro. Non contro l’immigrato, che alla fine è una merce per il capitalismo oggi vigente, quanto contro l’intera classe politica, religiosa ed economica che alleato con la mafia dei scafisti organizza questa criminale tratta.

Ciò che vogliamo è:

1 ) un rimpatrio forzato di tutti i clandestini nel nostro territorio.

2) la chiusura di ogni immigrazione clandestina attraverso un blocco navale ed aeroportuale.

3) Rimpatrio di tutti gli immigrati macchiati di qualsiasi crimine.

4) Ius Sanguinis: diritto alla cittadinanza solo per chi ha almeno un genitore italiano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...